Articoli

Articoli

Sei un insegnante in cerca di idee e consigli per la didattica per la plusdotazione? Sei un genitore in cerca di aiuto per tuo/a figlio/a? Leggi l’articolo “La plusdotazione in classe“.

Per qualsiasi chiarimento o info scrivi a info@didatticatalenti.com

“Stelle sulla terra”[1]

Sì, sono stelle sulla nostra vecchia terra i bambini e i ragazzi che incontriamo la dottoressa Brazzolotto ed io. Lei nella sua attività qualificata di valorizzazione dei ragazzi gifted ed io come docente in una scuola media di Padova e come counselor educativo. Entrambe condividiamo la passione educativa. Proprio tale amore ci ha fatto incontrare alcuni anni fa in un convegno tenuto da lei insieme a una sua collega sui gifted.

Subito mi colpì di lei la sua preparazione, l’incisività e la chiarezza espositiva nel presentare le difficoltà e i pregi di queste creature. Non ebbi dubbi nel chiederle di aiutare me e il corpo docente del mio istituto ad entrare nella conoscenza delle loro costellazioni per iniziare ad abbattere pregiudizi e stereotipi, per poter iniziare a proporre un cambio di visione.

Con l’assenso sensibile della Dirigente, organizzammo due incontri fruttuosi di formazione a cui parteciparono parecchi colleghi e colleghe.   

Da quel momento, la nostra collaborazione si rinsaldò fino ad affidarle fiduciosa un mio alunno gifted asincronico che come scuola non eravamo riusciti a valorizzare.

Purtroppo, le comunità scolastiche, nonostante le forze che profondono, si trovano a volte sguarnite di risorse professionali e specialistiche che cooperino in tempi brevi per sostenere famiglie e ragazzi con difficoltà in un’ottica di inclusione autentica.

Fu proprio questo il caso in cui la dottoressa Brazzolotto venne soccorso a noi, alla famiglia e soprattutto alla giovane stella che con la sua luce così “esplosiva” rischiava di perdere l’anno scolastico e, forse, perdersi. Non fu così, grazie alla concertazione intrapresa tra famiglia, scuola e la dottoressa Brazzolotto. Quest’ultima divenne figura di slancio, rimotivatrice e coaching dei talenti per i pochi mesi che mancavano alla fine dell’anno del giovane. Il quale, con lei recuperò entusiasmo motivazionale, coordinando anche i genitori con sensibilità e fermezza. In tre mesi la nostra stella rigustò l’amore per la conoscenza, lui che ne aveva ‘fame’, per arrivare agli esami da privatista in un’altra scuola e superarli dignitosamente. Anche il clima famigliare, grazie alla sua presenza ne ebbe beneficio.

Ognuno di loro, come ogni ragazzo, è un universo unico e originale. Necessita di ascolto, comprensione empatica e di forza affettuosa che un adulto educatore autorevole sia caregiver che insegnante, se preparato e formato ma anche accompagnato in team, può dare.

Con la dottoressa Brazzolotto, come adulti, non ci si sente soli ad avvicinarsi faticosamente alla luminosità di queste stelle. La sua passione competente contagia, offre le coordinate teoriche e operative-pratiche per avvicinarsi a loro. Nelle persone che la incontrano, fa lievitare la convinzione che è possibile sostenerle nello sviluppo conoscitivo ed emotivo senza farle implodere o diventare pericolosamente supernove, così da godere della luce della loro crescita.

Auguro a molti di fare la mia esperienza.

Prof.ssa Annamaria Baccini

 

[1] Film del 2006, parla di un bambino gifted e dislessico che ha grossi problemi con insegnanti e genitori ma, grazie alla sensibilità di un suo maestro, li supera.

Plusdotazione e Inclusione

Secondo Neihart e Betts (2010) esisterebbero 6 profili di bambini/ragazzi con plusdotazione. Tutti avrebbero dei bisogni educativi specifici (anche chi eccelle).

Quando un bambino tra i 3 e i 5 anni  è impulsivo e aggressivo, quando un bambino nei primi anni della scuola primaria si distende per terra, corre per la classe, non riesce a contenersi e infine quando un ragazzo nella fase pre-adolescenziale manifesta il suo disagio con vomito e ritiro sociale, come risponde la scuola?

E quando un bambino o una bambina frequenta passivamente le lezioni senza imparare nulla di nuovo per anni?

Gli insegnanti più formati e sensibili ai bisogni degli alunni con plusdotazione offrono loro maggiori opportunità: adottano una didattica differenziata, attivano laboratori di potenziamento, lavorano per centri di interesse, programmano attività di arricchimento.

a

 

Sulla base di forti pregiudizi, alcuni insegnanti, invece, tendono ad escludere la presenza di una plusdotazione, e rispondono “punendo” in qualche modo l’alunno/a e di conseguenza anche la famiglia.

Cosa significa “includere”? E’ forse un’azione diretta esclusivamente a chi possiede qualche valutazione di disturbo o deficit? Crediamo che includere significhi aderire al motto di Don Milani: “I Care”. Io mi prendo cura. Ecco il ruolo dell’insegnante: un adulto che si pre-occupa di tutti gli alunni, indipendentemente dall’etichetta.

Dott.ssa Martina Brazzolotto

Approfondimenti (articoli in lingua italiana da scaricare)

Eccellenze e studenti con plusdotazioni: quali pratiche didattiche? di Martina Brazzolotto (2019) 

Tratti di plusdotazione negli apprendenti di italiano come L2 di Martina Brazzolotto (2018)

L’apprendimento della lingua inglese in discenti con plusdotazione di Alberta Novello e Martina Brazzolotto (2018)

La formazione in servizio degli insegnanti rispetto alle tematiche della plusdotazione di Martina Brazzolotto (2018)

L’alto potenziale e le strategie didattiche di Giuseppe De Simone e Maria Annarumma (2018)

Il riconoscimento della superdotazione tra vecchie prospettive e nuovi orizzonti di Nicolina Pastena (2018)

Educazione al talento di Giorgia Ruzzante (2018)

Dalla diversità ai talenti di Francesca Coin (2018)

A “Beautiful Mind”: genio o BES? di Paola Damiani  (2018)

La scuola dei talenti nella società delle competenze di Rosaria Capobianco (2018)

Incidenza delle virtù epistemiche e del carattere nell’educazione dei talenti di Rita Minello (2018)

Modelli di plusdotazione e sviluppo dei talenti: i gifted children di Diana Olivieri (2018)

Comprendere e incoraggiare la giftedness di Chiara D’Alessio (2018)

Inclusione e didattica della plusdotazione di Barbara De Angelis (2017)

I bisogni formativi speciali degli studenti gifted di Andrea Fiorucci (2017)

Sfide didattiche: plusdotazione e bisogni educativi speciali di Martina Brazzolotto e Luciana Ventriglia (2017)

Plusdotazione e prospettive pedagogiche di Clarissa Sorrentino (2017)

Insegnare le lingue a studenti gifted di Alberta Novello (2016)

Una doppia difficoltà in classe di Maria Assunta Zanetti (2016)

Linee guida per gifted children (regione Veneto, 2015) 

Didattica e gifted children di Giuseppina Rita Mangione e Fiorenza Maffei (2013)