IDENTIFICAZIONE PRECOCE DA PARTE DEI GENITORI

Uno studio condotto su 1.039 genitori di gifted children dimostra che il 70% ha individuato  «correttamente» il figlio tra il primo e il terzo anno di vita (Gogul, McCumsey, & Hewett, 1985). 

Cosa hanno notato i genitori?

-espressioni verbali precoci

-inusuale tempo di attenzione

-buona memoria

-alto livello di curiosità

-precoce dimostrazione di un comportamento originale e creativo 

BUONE PRASSI

  • Dimostrare aspettative positive portano al successo (DeVries, 2005), con ciò si intende: elevati obiettivi, attitudini positive, comportamento costruttivo e riduzione delle «punizioni».
  • Riferire messaggi chiari e concisi (Bloom, 1985): enfasi sul risultato, sul successo, sul fare del proprio meglio sempre, lavorare seriamente, genitori come modelli.
  • Essere Genitori come coach piuttosto che come giudici; per alcuni studiosi (Rimm et al., 1999) sarebbe meglio far passare il messaggio “puoi fare tutto quello che vuoi se lavori con impegno (hard work); niente è gratis”. 

Le alte abilità verbali ed l’elevato pensiero astratto farebbe credere ai genitori che il bambino sia maturo e saggio, senza considerare la mancanza di esperienza del bambino:  si pensa che questi bambini siano in grado di prendere decisioni complesse.

Bromfield (1994) ricorda ai genitori che un linguaggio molto sviluppato non garantisce il possedere uno sviluppo globale completo.

Autorizzare i bambini a prendere decisioni alimenta il potere e diminuisce la saggezza. Questo può portare a dei conflitti tra genitori e bambini con plusdotazione in quanto i bambini competono per avere potere che i genitori affidano troppo presto e provano a toglierlo troppo tardi.

I bambini che hanno sempre tutto quello che vogliono acquisiscono un inappropriato senso di potere e di controllo sui genitori e porta alla credenza che avere tutto quello che si desidera è giusto (Rimm, 2005, 2007)

 

Bibliografia per genitori

Bauman Z. (2012). Conversazioni sull’educazione, Trento: Erickson.

Burbery M. (2007). L’eleganza del riccio. Edizioni E/O.

Cornoldi C. (2019). Bambini eccezionali. Superdotati, talentosi, creativi o geni. Il Mulino.

Davis, Rimm, Del Siegle (2013). Education of the gifted and talented. Pearson [in inglese]

Feldman D. H. (1991). Quando la natura fa centro. Firenze: Giunti.

Galli G. (2016). ABC per l’APC. Come gestire la quotidianità della plusdotazione. Svizzera: Zetapiesse.

Huther G., Hauser U. (2014). Ogni bambino ha un grande talento. Milano: Urra.

Mormando F. (2017). I bambini ad altissimo potenziale intellettivo. Trento: Erickson.

Siaud -Facchin J. (2016). Troppo intelligenti per essere felici. Milano: Rizzoli.

Zanetti M. A. (2017). I bambini e ragazzi ad alto potenziale. Carocci Faber.

 

Per maggiori info scrivere a info@didatticatalenti.com